Noci Città che legge

Ultima modifica 4 maggio 2021

Nel 2019 l’Assessore alla Socialità, Pubblica Istruzione e Offerta Formativa Marta Jerovante aveva promosso, in collaborazione con il Direttore della Biblioteca Comunale “Mons. Amatulli” Giuseppe Basile, nell’ambito della programmazione del Piccolo festival della parola, un incontro dal titolo “Verso una Città che legge. La lettura come pratica sociale”. Lo scopo era quello di avviare un confronto tra i soggetti pubblici e privati agenti sul territorio sulla necessità di ri-consegnare alla lettura il suo ineludibile valore non solo culturale, ma anche sociale. In quell’occasione, alla presenza delle Dirigenti e dei docenti dei diversi Istituti scolastici (Comprensivi e Superiore), degli operatori culturali e del settore librario, dei referenti dei servizi pubblici e privati in favore di minori e anziani, dei rappresentanti dell’associazionismo familiare, e dei cittadini che hanno voluto condividere quel momento di riflessione collettiva, nasceva il nucleo fondante di un percorso che oggi inizia a concretizzarsi.

All’inizio di luglio 2020, a distanza di poco meno di un anno, il Comune di Noci otteneva il riconoscimento di “Città che legge”, attraverso il quale il Centro per il libro e la lettura, d’intesa con l’ANCI, promuove e valorizza le Amministrazioni comunali che si impegnano a svolgere con continuità politiche pubbliche di promozione della lettura sul proprio territorio. Attraverso questa qualifica infatti si riconosce e sostiene la crescita socio-culturale delle comunità urbane, attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.

Mercoledì 24 marzo 2021, su invito della stessa Assessore Marta Jerovante e dell’Assessore alla Cultura e alla Biblioteca Comunale Gaetana Bruno, tutti i soggetti coinvolti già in quel primo incontro e altri ancora, si sono incontrati in modalità a distanza per formalizzare l’avvio della sottoscrizione del “Patto per la lettura del Comune di Noci”. Si tratta di uno strumento di governance delle politiche di promozione del libro e della lettura, adottato dal Comune di Noci e proposto a istituzioni pubbliche e soggetti privati che individuano nella lettura una risorsa strategica su cui investire e un valore sociale da sostenere, attraverso un’azione coordinata e congiunta per rendere la lettura un’abitudine sociale diffusa, riconoscendo il diritto di leggere come fondamentale per tutti i cittadini. 

Sono stati in 23 a partecipare tra rappresentati delle Scuole e operatori del settore socio-culturale. Presenti anche il Direttore della Biblioteca Giuseppe Basile e il Direttore del Museo Archivio Diffuso Giancarlo Chielli. L’occasione è stata utile per presentarsi e conoscersi, presupposto essenziale per fare rete e collaborare alla realizzazione degli obiettivi condivisi con la sottoscrizione.

Sotto è disponibile il “Patto” ed il relativo modulo di sottoscrizione. Copie cartacee saranno rese disponibili anche presso la Biblioteca comunale. La sottoscrizione, infatti, resta aperta a tutti i cittadini che, in forma singola o associata, ne condividano gli obiettivi e vogliano contribuire a realizzarli.

 

Link utili:

MODULO SOTTOSCRIZIONE
Allegato formato doc
Scarica
PATTO PER LA LETTURA
Allegato formato pdf
Scarica